Conto alla rovescia per richiedere il voucher internazionalizzazione . È fissato, infatti, al 15 aprile 2021 il termine ultimo per compilare ed inviare le domande di assegnazione del contributo per servizi di consulenza specialistica finalizzati a supportare i processi di internazionalizzazione.

Come compilare ed inviare le domande

Per compilare le domande, le micro e piccole imprese manifatturiere , anche costituite in rete, devono:

  • collegarsi alla piattaforma di presentazione delle domande Invitalia PA Digitale;
  • accedere utilizzando il sistema pubblico di identità digitale SPID del rappresentante legale dell’impresa (o della rete di imprese) richiedente (è sufficiente lo SPID di livello 1);
  • inserire le informazioni richieste per la compilazione della domanda e caricare i relativi allegati;
  • il sistema genera un modulo di domanda sotto forma di “pdf” immodificabile, contenente l’identificativo della domanda, le informazioni e i dati forniti dal soggetto richiedente, sul quale va apposta la firma digitale;
  • caricamento della domanda firmata digitalmente e conseguente rilascio del codice di predisposizione domanda necessario per l’invio della

Per trasmettere le domande caricate, è necessario:

  • accedere al portale Invitalia PA Digitale utilizzando il sistema pubblico di identità digitale SPID;
  • inserire il codice del progetto nel formato V-INT3_00000000 e il codice di predisposizione domanda rilasciato a conclusione della fase di compilazione della domanda.

Se l’invio è effettuato con successo, si otterrà l’attestazione di avvenuta presentazione della domanda, recante il giorno e l’orario di acquisizione della medesima e il suo codice identificativo.

Concessione dei contributi

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello (quindi entro il 15 maggio 2021), il Ministero degli esteri procede alla concessione dei contributi sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle domande rilevato dalla procedura informatica.

Ai fini della concessione delle agevolazioni, il Ministero verifica la completezza e la regolarità della domanda di agevolazione , compreso il rispetto dei massimali previsti dal regolamento “de minimis” tramite consultazione dei dati contenuti sul Registro Nazionale degli aiuti di Stato.

Nel caso di contributi concessi alle reti, il superamento del massimale “de minimis” viene valutato con riferimento esclusivo alle reti e non anche alle singole società aderenti.

Le concessioni saranno disposte con uno o più provvedimenti cumulativi pubblicati nella sezione “Voucher per l’internazionalizzazione – Temporary Export Manager con competenze digitali” del sito Invitalia.it.

I voucher saranno assegnati fino ad esaurimento delle risorse stanziate , pari complessivamente a 50 milioni di euro.

È prevista una riserva pari al 5% dei fondi a favore delle imprese in possesso del rating di legalità, mentre 5 milioni di euro sono destinati alla concessione del contributo aggiuntivo di 10.000 euro, riconosciuto se si raggiungono i seguenti risultati sui volumi di vendita all’estero:

  • incremento di almeno il 15% del volume d’affari derivante da operazioni verso paesi esteri registrato nell’esercizio 2022, rispetto allo stesso volume d’affari registrato nell’esercizio 2021;
  • incidenza – nell’esercizio 2022 – almeno pari al 6% del volume d’affari derivante da operazioni verso paesi esteri sul totale del volume d’affari.

Stipula contratti di consulenza

Le imprese e le reti di impresa cui è stato concesso il contributo dovranno stipulare il contratto di consulenza specialistica finalizzata a supportare i processi di internazionalizzazione con un temporary export manager (TEM) e una delle società di TEM presenti nell’elenco che sarà pubblicato del Ministro degli Esteri.

Si ricorda che i singoli professionisti e le società di consulenza possono inoltrare le domande per essere ammessi al predetto elenco dei temporary export manager accreditati a fornire servizi di consulenza specialistica fino al 6 maggio 2021.

Il contratto di consulenza manageriale sottoscritto dal fornitore e individuato tra i TEM presenti nell’elenco dovrà essere inviato alla richiesta di erogazione del voucher, che potrà essere trasmessa solo a completamento del progetto:

  • tra il 1° giugno 2022 e il 15 dicembre 2022 nel caso in cui non sia stato concesso il contributo aggiuntivo di 10.000 euro;
  • tra il 2 maggio 2023 e il 30 giugno 2023 nel caso sia stato concesso il predetto contributo

22/04/2021