Si evince dal decreto del 24 Dicembre 2019, per le Agenzie di Viaggi viene prorogato l’esonero dai corrispettivi telematici fino a data imprecisata, per i seguenti motivi:

  1. lo scontrino elettronico rappresenta un adempimento gravoso;
  2. gli esoneri previsti non vanno a inficiare gli obiettivi con cui è stato introdotto il corrispettivo telematico.

Precisiamo che fino al 31 dicembre, gli esoneri che riguardavano le agenzie di viaggi, erano riferiti alle escursioni e le commissioni per le assicurazioni qualora rappresentassero meno dell’1% del fatturato complessivo.

Con il nuovo provvedimento, l’esonero viene prolungato a data da destinarsi inoltre la revoca deve avvenire con un ulteriore provvedimento.

Pertanto, l’esonero per le agenzie, non decadrà automaticamente: per annullarlo servirà un ulteriore decreto o comunque un provvedimento che stabilisca la revoca alle condizioni dettate dal Ministero.

Mentre sull’esclusione o meno delle fees non è arrivata risposta, questo è l’unico dubbio rimasto. Ma l’intervento del Mef va sicuramente a rafforzare l’interpretazione già data in precedenza, ovvero che “i diritti di agenzia siano esonerati”.

 

Data, 03/01/2020

Allegato il decreto ——-> Decreto24122019