Il decreto Rilancio ha spostato al 31 agosto 2020 il termine “finale” di sospensione del versamento di tutte le entrate (tributarie e non) derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione. I pagamenti oggetto di sospensione devono essere effettuati entro il 30 settembre 2020, in un’unica soluzione ovvero richiedendo una rateizzazione: in tal caso, per evitare che l’Agenzia delle Entrate-Riscossione attivi procedure di recupero, è opportuno presentare la domanda entro il 30 settembre 2020.

La rateazione permette il pagamento dilazionato della cartella di pagamento. Il contribuente deve presentare richiesta all’Agente della riscossione, utilizzando appositi modelli, disponibili sul sito istituzionale.

La richiesta può essere inviata:

  • tramite posta elettronica certificata (PEC) , insieme alla copia del documento di identita o di riconoscimento, alla casella PEC dell’area territoriale relativa alla provincia di emissione della cartella/avviso di cui si chiede la rateizzazione
  • direttamente allo sportello;
  • online usufruendo del servizio “rateizza adesso” presente nell’area

27/07/2020