Con provvedimento n. 83884 del 30 marzo 2021 l’Agenzia delle Entrate ha differito il termine di avvio dell’obbligo di utilizzo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri .

In considerazione delle difficoltà conseguenti alla situazione emergenziale provocata dal Covid- 19, recependo le richieste provenienti dalle associazioni di categoria, e considerato che l’art. 1, comma 10, del decreto Sostegni (D.L. n. 41/2021) ha prorogato i termini entro cui l’Agenzia delle Entrate deve mettere a disposizione dei soggetti passivi dell’IVA le bozze dei registri , delle comunicazioni di liquidazioni periodiche e della dichiarazione IVA, è stata modificata dal 1° aprile 2021 al 1° ottobre 2021 la data di avvio dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 – giugno 2020”, e del conseguente adeguamento dei Registratori telematici.

Vengono infine adeguati al 30 settembre 2021 anche i termini entro i quali i produttori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia delle entrate.

Di conseguenza ci sarà tempo fino al 1° ottobre per adeguarsi al nuovo tracciato telematico per l’invio dei dati dei corrispettivi giornalieri (versione 7.0 del giugno 2020). Fino a quella data sarà possibile trasmettere i dati attraverso la versione precedente (6.0).

Come previsto dal provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, ci sarà più tempo per adeguare i registratori telematici .

01/04/2021