In attesa della revisione supplementare concessa, Anguilla, Dominica e Seychelles sono state incluse ora nella lista grigia di cui fanno parte le giurisdizioni che non rispettano ancora tutti gli standard fiscali internazionali, ma che si sono impegnati ad attuare i principi di buona governance fiscale.

Alla lista grigia sono state aggiunte anche Costa Rica, Hong Kong, Malaysia, Macedonia del Nord, Qatar e Uruguay, mentre Australia, Eswantini e Maldives non ne fanno più parte perché hanno attuato la riforma della tassazione.

La Turchia continua ad apparire nella lista grigia e già lo scorso mese di febbraio l’Ecofin ha chiesto ad Ankara di impegnarsi allo scambio automatico di informazioni con tutti gli Stati membri.

In seguito a questo aggiornamento, nell’elenco UE delle giurisdizioni non cooperative rimangono nove Paesi:

  • Samoa americane,
  • Figi,
  • Guam,
  • Palau,
  • Panama,
  • Samoa,
  • Trinidad e Tobago,
  • Isole Vergini americane,

10/10/2021